PINK FLOYD DARK SIDE OF THE MOON


PINK FLOYD - DARK SIDE OF THE MOON

di e con Ernesto Assante 

Se "Stg.Pepper" dei Beatles è giustamente considerato l'album cardine degli anni Sessanta, "Dark Side Of The Moon" è senza dubbio "il" disco del decennio successivo. Non solo in termini commerciali, sebbene fino ad oggi abbia venduto molte decine di milioni di copie nelle sue versioni in vinile, in cd e in streaming, sia entrato nel "Guinness dei Primati" per aver battuto ogni record di permanenza nella classifica americana, con oltre 14 anni, 741 settimane, di cui 591 consecutive. Interrotte soltanto perché nel 1988 "Billboard" sancì l'amichevole eliminazione dei dischi con più di dieci anni di storia alle spalle. “Dark Side Of The Moon” è ancora nelle classifiche di vendita italiane, stabilmente, viene costantemente scoperto dalle giovani generazioni che lo amano e lo apprezzano, ed è sempre colonna sonora delle vite di chi all'epoca lo ha conosciuto e amato.


Quella che proponiamo è una celebrazione dell’arte e della visione dei Pink Floyd, attraverso il racconto della loro storia e l’ascolto di “Dark Side Of The Moon” esattamente a 50 anni dalla sua realizzazione nel 1973. Sia in una versione ‘normale’, con Ernesto Assante, con video e ascolti, sia nella versione ‘speciale’, ovvero con l'ascolto in quadrifonia dell'album, una esperienza uditiva, sensoriale, mentale e fisica assolutamente clamorosa, che renderà chiaro al pubblico perché quell'album è diventato così importante, pietra miliare del pensiero musicale del secolo passato e apice creativo della straordinaria avventura del gruppo inglese. In entrambi i casi ascolteremo l'album per intero, a partire da quel battito cardiaco che sembra annunciare un viaggio nella condizione umana fino all'esplorazione dei grandi temi: il potere del denaro, il senso del tempo, il rapporto con le grandi forze dell'universo, la follia, il buio, la morte.


Un percorso scandito da pezzi straordinari come "Breathe", "Us and them", "Money", "Time", "The great gig in the sky", che fondono avanguardia e popolarità, mettendo insieme rumori concreti, voci parlanti, fughe elettroniche, pezzi su ritmi dispari, lunghe parti strumentali, che sono in grado di stregare chiunque lo ascolti, con quel mondo di suoni al limite del crepuscolo e delle zone oniriche, dove tutto sembra sconfinare tra reale e irreale, in un universo sospeso tra razionalità e follia. Come una musica, capace di andare oltre la musica. Racconteremo i Pink Floyd, dunque e vi accompagneremo in un viaggio fantastico sul lato oscuro della luna.
————-

Vuoi ricevere le nostre circolari?

Back to Top